Kkienn è una società di ricerca e consulenza sul cliente. La nostra missione è aiutare le aziende ad affrontare la Metamorfosi in atto nella società e nell’economia, progettando nuovi prodotti, servizi, forme di distribuzione e comunicazione, in grado di offrire esperienze e relazioni più in linea con i valori e le sensibilità emergenti.

Benessere salutare: un segnale trasversale

Che si parli di cibo, di moda, di cosmetica o di servizi, tra le esigenze primarie del consumatore campeggia il desiderio di riconoscersi in un’immagine caratterizzata da bellezza, agilità, giovinezza  Con il crollo delle grandi narrazioni, della fiducia nelle istituzioni, nella politica, nella visione tradizionale di famiglia (come nucleo di una società basata sul lavoro) e di futuro, emerge
 un pensiero votato al presente grazie…
Visualizza Post
Visualizza Post

PicoData. L’intelligenza del piccolo, la forza del grande

Tanti, ma inutilizzabili. Perché —da soli— i Big Data non bastano. Oggi le informazioni non mancano: dati di spesa, CRM, web analytics — i server delle aziende hanno enormi quantità di dati. Confusi, disorganizzati. La difficoltà sta nel farne buon uso. Senza un supporto di qualità, gli algoritmi dei data mining danno risultati generici ed è impossibile ricavare indicazioni utili per analisi e azioni pratiche. Oggi lo scenario…
Visualizza Post
Visualizza Post

Cos’è accaduto?

Gregor Samsa, un commesso viaggiatore che grazie al suo lavoro mantiene la propria famiglia, si risveglia un mattino nelle sembianze di un orrido e gigantesco insetto. In un primo momento crede che si tratti solamente di un brutto sogno. Ma nel più famoso racconto di Kafka, per Gregor non si tratterà di un sogno bensì di una condizione esistenziale reale con cui fare i conti. 
Visualizza Post
Visualizza Post

Perché parliamo di Metamorfosi?

Giovedì 29 giugno, a Torino, Kkienn presenta la nuova ricerca sulla Metamorfosi.  Lo scenario futuro ci consegna la previsione di un mondo senza lavoro per effetto delle innovazioni tecnologiche, con i robot che prenderanno il posto degli operai, degli autisti, degli operatori dei call center e persino delle badanti. Molti sono preoccupati di questa prospettiva e disegnano scenari apocalittici. Ma le cose stanno davvero così? Una possibilità…
Visualizza Post